Il Giorno più Lungo del Corto

giorno-piu-lungo-2014-web

Siamo agli sgoccioli, la premiazione delle opere del

10° concorso “IL CORTO LETTERARIO E L’ILLUSTRAZIONE” avrà luogo domenica 30 novembre 2014

presso il salone Varesecorsi, piazza Motta 4 – Varese

Dal giorno successivo sarà possibile votare i racconti su questo blog, commentarli e scambiare opinioni.

Insomma continuare la lettura in modo diverso

Clicca sulla locandina per il programma completo.

Annunci

Il Corto Letterario e l’Illustrazione 2014

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE IL CAVEDIO PROMUOVE LA DECIMA EDIZIONE DEL CONCORSO INTERNAZIONALE IL CORTO LETTERARIO E L’ILLUSTRAZIONE

Corto2014

Formula del concorso:

“… L’idea di un concorso dedicato al racconto breve e all’illustrazione nasce come sviluppo del progetto artistico “La Vetrina da leggere”, realizzato dal 2000 nel centro storico di Varese, ormai conosciuto come “La piccola Brera di Varese”. L’iniziativa ha avuto innumerevoli risvolti ed è cresciuta nel tempo dando vita a progetti editoriali, a prodotti culturali, alla realizzazione di eventi artistici e formativi. Il tutto nel rispetto delle finalità originarie perseguite dall’associazione Il Cavedio e dallo stesso concorso: scoprire nuovi nomi nel campo della letteratura, del disegno e del fumetto, dando vita a una palestra di giovani e meno giovani talenti che possono partecipare attivamente all’esecuzione di prodotti culturali e commerciali quali riviste, libri, cartoline, calendari e agende. Nel 2014 il Concorso compie 10 anni: per l’occasione sono in programma una serie di iniziative volte a celebrare la significativa ricorrenza. Oltre alle sezioni classiche dedicate a racconti e illustrazioni infatti, a ogni tema proposto nella categoria racconto breve viene abbinato un premio esclusivo. È inoltre riproposta la sezione dedicata al fumetto e sono previste pubblicazioni di libri, e-book, riviste e organizzazione di eventi collaterali dedicati all’arte breve…”

Premi:

Sezione A

PER IL TEMA N.1 “Alberi e uomini: convivenza difficile? Convivenza possibile?”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.2 “Il Nonno racconta: un episodio o una storia sulla Prima o la Seconda Guerra Mondiale”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.3 “Cuba: un viaggio tra fantasia e realtà”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.4 “Il corpo che si nutre, il pianeta che si salva”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.5 “Un sorriso per tutti”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.6 “Tema libero”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

Sezione B

Il Primo premio UNICO della Giuria AL MIGLIOR

RACCONTO IN ASSOLUTO: 1.000 euro

CATEGORIA ILLUSTRAZIONE

Il Primo premio unico della giuria: 750 euro

CATEGORIA FUMETTO

Il primo premio unico della giuria: 750 euro

Location e programma della premiazione saranno comunicate in tempo utile sul sito dell’Associazione “Il Cavedio” . Nel corso delle premiazioni sarà data lettura e saranno esposte le opere vincitrici delle varie categorie. Il programma della premiazione sarà pubblicato sul sito dell’Associazione Il Cavedio. I risultati del concorso saranno resi noti in prima battuta nel corso della giornata di premiazione.

Le opere in concorso saranno giudicate da una giuria composta da giornalisti, scrittori, editori, pittori, architetti e blogger. I lettori del blog Adopera avranno la possibilità di leggere in anteprima le opere in concorso, di votarle e commentarle alla pagina: Blog Adopera, costituendo di fatto una giuria popolare il cui verdetto sarà pubblicato nelle successive settimane dallo stesso Blog Adopera.

Il bando completo del concorso è consultabile nel sito del Cavedio alla pagina: Bando Il Corto Letterario e l’Illustrazione.

Tiriamo le somme

A distanza di un mese e a ridosso di Capodanno si chiudono le votazioni  de “Il Corto Letterario 2012”.

Che dire, è stato un discreto successo di pubblico. Più di 450 visitatori hanno visualizzato le pagine del concorso, chi limitandosi alla scorsa dei titoli, chi partecipando attivamente commentando o votando le opere.

Se i racconti lunghi (Cat.A) hanno destato un vero interesse con 729 letture, 112 voti e 9 commenti, i racconti brevi (Cat.B) si sono difesi altrettanto bene con 438 letture, 13 voti (poco significativi) e 16 commenti.

Dunque se Adopera è stata una sorta di giuria popolare, almeno per i racconti lunghi c’è stata una discreta corrispondenza con il giudizio della giuria ufficiale. Infatti, “Come la tua moto” di Anna Bruni vincitrice 2012 per la Cat.A ha ottenuto il 30% dei voti attestandosi al secondo posto, mentre “L’appuntamento” di Michele Protopapas con il 47% dei voti si è aggiudicato la prima posizione in classifica. Complimenti Michele!

Per gli amanti delle statistiche riportiamo di seguito i dati numerici completi.

Ai partecipanti del concorso “Il corto letterario e l’illustrazione” un sentito ringraziamento per quanto avete suscitato in noi lettori e a tutti un arrivederci al 2013.

Immagine1Immagine2

Immagine3Immagine4

“Il Corto Letterario e l’Illustrazione” 2012

L’associazione culturale “Il Cavedio” promuove la nona edizione del Concorso internazionale “Il Corto Letterario e l’Illustrazione”. L’idea di un concorso dedicato al racconto breve e all’illustrazione ha l’obiettivo di scoprire nuovi nomi nel campo della letteratura e del disegno, dando vita a una palestra di giovani e meno giovani talenti, che possono partecipare attivamente all’esecuzione di prodotti culturali e commerciali quali riviste, libri, cartoline, calendari e agende.

Due le categorie su cui cimentarsi: un racconto in massimo 10.000 battute, spazi compresi a tema libero, ovvero un racconto in massimo 2600 battute, spazi compresi, su temi quali “Io Creo”, “Strade gialle”, “Favole della sera”, “Il futuro degli alberi”.

Per la categorie Illustrazione è possibile partecipare con lavori a tecnica libera (dimensione opera: minimo A4, massimo A3),che si ispirino ai temi precedenti.

Le opere finaliste verranno pubblicate e commentate su questo blog e verrà data a tutti la possibilità di  esprimere le proprie preferenze, costituendo di fatto una giuria popolare. I risultati dell’edizione 2010 sono disponibili su Adopera.

Scarica la locandina della giornata della premiazione dei finalisti prevista il 2 Dicembre 2012.

ADOPERA interviene al concorso internazionale “Il Corto Letterario e l’Illustrazione”

SEZIONE A (12000 BATTUTE)

 

VINCITORE: 

ABISSI – CARMEN SCOTTI  –  SENAGO (MI)

 

SEGNALATI

1. Fuga – Riccardo Gazzaniga – GENOVA

2. La guerra – Ugo Adriano- PORTO CERESIO

3. ADELINA – CHIARA DELL’ALBANI – RAGUSA

4. ETIL IL CASTAGNO – SABRINA CARNOVALE – CASSANO MAGNANO

5. NEL SILENZIO DEL VIVERE – MARIA CRISTINA AGGIO  – PADOVA

6. LA TESI DI ALMA – ROSSANA GIROTTO – SESTO CALENDE

7. IL COREGONE – ROCCO SAVOINI – GALLARATE

8. INCONTRI RAVVICINATI – ALBERTO MARCOLLI – ISPRA

9. QUELLO GROSSO, QUELLO MAGRO, E UNA BIONDA SLAVATA – MASSIMO UBERTONE – ROVIGO

10. Perdendo si vince – bruno satta – SARDEGNA

CATEGORIA B (2600-7000 BATTUTE)

 

VINCITORE

LA MEDIA – CLAUDIO FERRATA – SANTA MARIA DEGLI ANGELI (PG)

SEGNALATI  

1. ROSSO IN RE MINORE – VALERIA ZANGRANDI – LODI

2. QUASI TUTTI – ENRICO GALIANO – CORVA DI AZZANO DECIMO, PORDENONE

3. COLUI CHE CAMMINAVA NELLE TENEBRE – ENRICO VENTURA – VARESE

4. ARENA – NOIR – PAOLO CAVICCHI (NOIR) – ROSTA, TORINO

5. PROVE TECNICHE DI INCONTRO AMOROSO – ROSALIA MESSINA – CATANIA

6. INAPPARTENENZA – LUCIA CHERUBINI – SIENA

7. IL GIORNO DEI COLORI – ALBERTO ARECCHI  – PAVIA

8. L’UOMO CHE CONTA I SOLDI – FABIO SAVANT – VARESE

9. ED E’ COSI’ BIANCO COME LA NEVE – MADDALENA RAMOLINI – CISLAGO VARESE

10. IL CANTO DEGLI ALBERI – FRANCESCA MUSI&ENRICO MARANI – REGGIO EMILIA

                                                            

PREMI SPECIALI

 

PREMIO “INCHIOSTRO NOIR” :

SEZIONE RACCONTO – CASI DI VITA – MARIO DI PIETRO – VARESE

SEZIONE FUMETTO – LA CAMICIA AZZURRA – UMBERTO GENOVESI CAMBIASCA (VERBANIA)

PREMIO  SPECIALE ALLA PIU’ GIOVANE PARTECIPANTE:

LA LIBELLULA TRA I TAPPETI – TERESA BETTI

PREMIO SPECIALE ILLUSTRAZIONE:

RIFLESSI DI GRIGIO E DI SANGUE – MARINA MARCADENT – LEVICO TERME TRENTO

 

 

FUMETTO

VINCITORE

DESTINY – CARMELO GAROFALO – SAN VITO DEI NORMANNI (BR)

SEGNALATI 

1.RIDENDO E SCHERZANDO – DAVIDE CARIDI – MILANO

2.LINK – RICCARDO MANGANELLI – SIENA

3.L’UBRIACO – PIA TACCONE – DAVIDE GENTA – VINOVO (TORINO)

4.LA LOTTA ALLA POVERTA’ – ROBERTO FIASCHI – CAVRIGLIA (AR)

5.LA PORTA – RAVAZZOLO STEFANO/BALBI MAURO – TRAVAGLIATO (BS)

6.LA CAMICIA AZZURRA – UMBERTO GENOVESI – CAMBIASCA (VERBANIA)

7.L’ALBERO DANNATO – GIUSEPPINA IANNIELLO – RUVIANO

8.CORVO – CESARE GARUTI – MILANO

ILLUSTRAZIONE

 

VINCITORE

PINOCCHIO E LA BALENA – FRANCESCA SCHIFANO – CIVITAVECCHIA (RM)

SEGNALATI 

1.E LE PARCHE FANNO ZAC – INGRID KURIS – TRIESTE

2.FORMICHE LAVATRICI – LORENZO CASALI – PERSICHELLO

3.CENTRIFUGANDO – RACHELE TANGANELLI – PISTOIA

4.IL SAGGIO BAOBAB – PATRIZIA MANFROI – MILANO

5.ALBERO DI NATALE – SILVIA VAILATI – ABBIATE GRASSO (MI)

6.ALBEROANIMA IN GIALLO 2 – MICHELA PETOLETTI – LEGNANO

7.ELETTRODOMACCHINA – DAMIANO BELLINO – ARCUGNANO (VICENZA)

8.HO PERSO IL FILO – TIZIANA LONGO – VALVERDE, CATANIA

9.L’ALBERO DEI LIBRI – SILVIA MAURI – CANTU’

10.L’ALBERO – MARTINA RIVERA – CUGNASCO TICINO, SVIZZERA

11.LA ZEBRA ARCOBALENO – NICOLA PERUCCA – LA SPEZIA

12.MONDO SOMMERSO – FRANCESCO BUZZI – FERRARA

13.NON SEI SOLA – FEDERICA SGAMBARO – CASTELLO DI GODEGO (TREVISO)

14.PARLO E ASCOLTO – SARA MARCHETTO – COSSATO BIELLA

15.QUANTO SEI GRANDE AMICO MIO – SABINA MARCONI – (CANOSSA REGGIO EMILIA)

16.TRICK – ANNA CANAVESI – MOZZATE

17.VAI VIA – IRENE BAGIACCHI – ALTAVILLA VICENTINA

18 LA NONNA DEL MONDO – IRENE CARONI – TRIESTE

Il corto “L’UFFICIO DELLE PAROLE” di Federico Cerminara

Il quarto corto del Cavedio è : “L’ufficio delle parole” di Federico Cerminara.

UFFICIO DELLE PAROLE E DELLE CITAZIONI
CUBO 46 SESTO PIANO
UNA QUALSIASI GIORNATA UGGIOSA
LE PRIME ORE DEL POMERIGGIO, STANCHE UN PO’

“Salve, dovrei consegnare un racconto” “Sono a sua disposizione, avete il modulo?” “Quale modulo?” “Ah, un novellino.. Siete sempre così carini e spaesati la prima volta. Come foste capitati in questo ufficio per caso, casualmente mentre andate a fare la spesa, vi scoprite scrittori. Allora lei dovrebbe compilare questo modulo, ma forse è il caso che la aiuti io oggi a rispondere alle domande” “Va bene, grazie mille” “Come si chiama?”   “Federico Cerminar” “Professione?” “Ingegnere” “Età?” “27” “Racconti precedenti?” “Nessuno” “Ah allora è proprio fresco… Chissà perché tutti a me capitano gli “ingenui”. Senta, allora con lei dobbiamo fare un discorso un po’ diverso.” “Mi spieghi…”

[prosegui la lettura …]

Il corto: ARRIVA INASPETTATA LA FORTUNA di Rita Fantinato

Prosegue la collaborazionecon Il Cavedio sul Corto letterario e l’illustrazione.

Il terzo corto è: “Arriva inaspettata la fortuna” di Rita Fantinato

Diceva spesso il nonno ricordando quell’estate di non aspettare mai la fortuna.

Anche se arrivò nel nostro villaggio, una bella mattina di Luglio.

Il sole era alto e il caldo spaccava la terra, bruciando il raccolto di grano e frumento, solo siccità e miseria erano ciò che quella torrida estate regalava alla nostra piccola comunità.

Guardavano al cielo i paesani, sperando nella pioggia mitigatrice, in quel gesto atavico di cercare nell’azzurro infinito le rondini, foriere di cattivo tempo.

La fame divenne l’incubo peggiore e a poco a poco non avemmo più una briciola di pane, né una crosta di formaggio da dare ai nostri piccoli.

Furono un inno alla speranza le grida dei cuginetti quando trovarono quella magica scatolina di cartone. Conteneva cinque grosse caramelle rosse, bon bon dimenticati da chissà chi, incartate a una a una.

Nella radura del tronco cavo, s’inscenò una festa improvvisata e tutti gli adulti e gli anziani del paese guardarono commossi i piccoli godere di quel regalo che leccavano avidamente mentre gridolini di gioia echeggiavano ovunque.

Arrivò inaspettata la fortuna dopo che la si era tanto attesa e quella sera sembrava meno caldo,e le crepe della terra meno preoccupanti, mentre il cielo stellato, purtroppo faceva presagire un indomani ancora carico di sole.

Scese la notte, dapprima serena e quieta perché i fantasmi della fame s’erano un poco allontanati, ma alle prime luci dell’alba le madri correvano di casa in casa alla ricerca d’aiuto perché i piccoli avevano tutti un gran mal di pancia e la situazione peggiorava e non si sapeva cosa fare, e perché proprio a noi l’idea di morire, che già non sapevamo come sopravvivere…

[prosegui la lettura …]