Berlin Wall graffiti, psychedelic

Guardando questo lato del muro di Berlino; siamo nella parte est. La parte che un tempo era sotto il regime o dominio Comunista. Adesso la città e nuova e in continuo ammodernamento sia per la zona ovest che est. Le ceneri del dolore sono ancora visibili, ma è innegabile che adesso Berlino è la capitale dell’Europa.

image

Annunci

Milano e la truffa del quadro falso di Kandinsky

Una tela 60×40, teoricamente dipinta dipinta nei primi del Novecento dal grande pittore russo Kandinsky; è stata al centro di una sventata frode artistica.

L’opera era documentata nel catalogo di un’esposizione del 2008 in una galleria di Mosca; tanto da essere valutate tre milioni di euro.

Ma un facoltoso collezionista Milanese per evitare la truffa ed avere la certezza del investimento, ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri del nucleo di Monza.
Con il loro supporto e quello di alcuni esperti d’arte dell’Arma ha evitato un truffa clamorosa.
La frode è costata una denuncia per truffa verso otto persone!

L’imbroglio è stato operato tramite un commerciante Israeliano, avvezzo a questi pacchi dono, con un Falso Kandinsky realizzato all’inizio del 2008.

Complimenti alle nostre forze dell’ordine!

Truffa del falso Kandinsky

Foto Repubblica

Ecco il video di Repubblica che racconta l’operazione:

http://tv.repubblica.it/edizione/milano/tentano-di-vendere-un-falso-kandinsky-presi/61221?video=&pagefrom=1

 

Arte.it – una nuova iniziativa a favore dell’arte

Arte.it si pone come obiettivi principali facilitare la ricerca di contenuti pertinenti attorno il mondo artistico e museale italiano.

ARTE.IT utilizzando il motore di ricerca aperto all’interazione e alla collaborazione degli appassonati d’arte, gli utenti possono contribuire a far evolvere il motore di ricerca tramite i classici metodi mutuati dai servizi di social network.

Partecipiamo?

Andy Warhol – Campbell’s Soup Cans. Valore per l’umanità invariato, ma in calo per il mercato

Il VALORE è figlio della percentuale di coinvolgimento dell’animo umano o figlio delle oscillazioni di mercato.

Campbell's Soup Cans by Andy Warhol, 1962. Displayed in Museum of Modern Art in New York. Campbells Soup Cans MOMA Photo, of September 16, 2006 - Author Hu Totya - Perm

Campbell's Soup Cans

Le notizie economiche danno la zuppa Campbell in crisi per il prezzo delle sue azioni in borsa.
Tuttavia il Brand e il suo prodotto nell’arte non vivono queste oscillazioni. La loro immagine storica artistica rimane invariata e strettamente legata al lascito dell’artista Andy Warhol che l’ha manipolata ed espressa come messaggio dell’arte contemporanea.

Articoli relativi alle oscillazioni di borsa della Campbell:

L’opera ha quindi scalfito un segno indelebile nella storia e per questo vivrà in eterno, come l’attività artistica dell’autore.

Il risultato di un prodotto sul mercato è figlio del legame tra interessi del consumatore e la proposta della concorrenza. La quale cerca di vincere presentando merci più interessanti e più vendibili in questo momento storico e sociale.

L’opera artistica narrerà il luogo e il tempo in cui è nata per sempre. La concorrenza non cercherà di vincere, ma di prendere ispirazione per farla rivivere anche con una reinterpretazione che punti alla distruzione e rigenerazione di un nuovo momento e luogo.

Credo che l’ispirazione artistica possa insegnare un’etica e una visione. Per le quali vorrei trovare una forma espressiva per rappresentarla e diffonderla.

Ma credo che sia molto più affascinante vedere crescere autonomamente questo cambiamento.

…questo è un mio piccolo desiderio 😉

Andy Warhol

Photo of Dennis Hopper

La storia di Andy Warhol

Andy Warhol – Campbell’s Soup Cans

“Sphere within a Sphere” dello scultore Arnaldo Pomodoro

Nel 1996 l’Italia dell’Arte dona all’ONU questa opera “Sphere within a Sphere – Sfera con sfera” di Arnaldo Pomodoro. Nei giorni odierni l’italia diffonde un immagine che oscura il nostro paese.

Io credo che l’Arte possa cambiare il futuro!

Quindi lancio questa iniziativa!
Cerchiamo insieme le opere che più rappresentano le emozioni positive per il nostro futuro e diffondiamole in rete.
Commentate questo post con link alle immagini delle opere che per voi rappresentano un domani migliore.

In questa opera vedo che nel nostro mondo esistono organizzazioni che possono governare e creare un futuro migliore.

ONU - Sphere within a Sphere - Gift of Italy, 1996

Ieri a Mosca, scatti non scontati

La quotidianità della Mosca di ieri e di oggi, tra modernità e tradizione

Incontro con l’autore Giorgio Matticchio
Mercoledì 3 Novembre 2010
Ore 17:00 – Sala Formazione 3° piano

Le opere fotografiche potranno essere adottate ed esposte nel proprio ufficio con le stesse modalità delle precedenti iniziative.


Manifesto – Ieri a Mosca, scatti non scontati
CV Fotografico Giorgio Matticchio