Il Corto Letterario e l’Illustrazione 2014 – I giudizi di ADOPERA

il-mondo-nichi-emanuela

il-mondo-nichi-emanuela

A distanza di una settimana dalla presentazione dei finalisti del concorso ” Il Corto Letterario e l’Illustrazione 2014″, i frequentatori del blog ADOPERA hanno stilato una classifica molto diversa da quella decretata dai giudici ufficiali, promuovendo “Whatsapp” di Maddalena Molteni al primo posto con un quarto dei voti (27). Un racconto breve e scanzonato, ironico e divertente che lascia senz’altro di buon umore. Come non riconoscersi tra gli sventurati schiavi dei social network?

A ruota “U’nare dònare tènare” di Gianfranco Pellegrini (10 voti), racconto bilingue italiano e friulano sui drammi della guerra vissuti dalle donne e “Al bonito sol de Cuba” di Alberto Marcolli (8 voti), un racconto breve su Cuba come simbolo della fuga dalla triste routine quotidiana.

Sono stati letti almeno 450 racconti tra quelli pubblicati e tra questi i primi 10 risultano: Whatsapp (59 click registrati), La domanda (58), Bisatòn (38), Nonno Rico alla guerra (36), Il Faggio di Villa Panza (36), Martirio? (26), Come diventai scrittrice (25), QuellaDellUltimoMiglio (21), Al bonito sol de Cuba (21), Te gusta la noche de Cuba? (18).

Che dire, il pubblico della rete cerca un tipo di scrittura immediata, ad effetto, disimpegnata? Non direi, anzi!

Alcuni dei racconti più letti sono introspettivi e richiedono più di un passaggio superficiale. Mi sembra che tutto sommato chi apprezza l’immediatezza di scritti al fulmicotone come “Whatsapp” sia poi anche abituato a clickare un “Mi piace”. In fondo è questo il senso della condivisione delle proprie scelte, l’assenza di remore nell’esporsi in prima persona al giudizio degli altri.

Annunci

Il Corto Letterario e L’Illustrazione 2014 – Risultati

Si è concluso domenica 30 Novembre 2014 il decimo Concorso internazionale “Il Corto Letterario & l’illustrazione” con la premiazione dei vincitori.

E’ stato “Il giorno più lungo del corto” il pomeriggio organizzato dall’associazione Il Cavedio, un momento di suspance che ha visto premiati i migliori racconti partecipanti alle varie sezioni del concorso.

Più di 500 elaborati, con una maggioranza di autori donne” da Sicilia, Campania, Lazio, Lombardia, Friuli e Veneto e opere provenienti anche da Portogallo, Germania, Spagna.

Possiamo ora leggerli in santa pace e scambiarci opinioni e commenti. Ma non solo, clickando sull’iconcina “Vota il racconto” possiamo esprimere il nostro giudizio, forse diverso dalla giuria, forse meno professionale … stiamo a vedere cosa ne esce. Il bello di ADOPERA è proprio questo, adottare le opere che più ci emozionano. Continua a leggere

Mi Racconto, e poi?

A giudicare dalle innumerevoli manifestazioni letterarie sparse in giro per l’Italia e nel mondo, il Racconto come forma letteraria gode di ottima salute. Festival, convegni, concorsi catalizzano la voglia di scrittori affermati o di ansiosi principianti di cimentarsi con questa forma d’arte caratterizzata da brevità, essenzialità, densità, unicità, attributi essenziali e pretesi dagli attuali canali di comunicazione. C’è da chiedersi se il successo del Racconto sia dovuto alla facilità ed immediatezza con cui è possibile entrare in questo mondo fantastico o se effettivamente siamo di fronte ad un fenomeno naturale per il quale dobbiamo andare alle origini per comprendere il Racconto come necessità di espressione.

Ma come sarà il Racconto nel prossimo futuro? Sarà lungo, breve, brevissimo? Sarà letto, ascoltato, visto?

Separatore Continua a leggere

Il Giorno più Lungo del Corto

giorno-piu-lungo-2014-web

Siamo agli sgoccioli, la premiazione delle opere del

10° concorso “IL CORTO LETTERARIO E L’ILLUSTRAZIONE” avrà luogo domenica 30 novembre 2014

presso il salone Varesecorsi, piazza Motta 4 – Varese

Dal giorno successivo sarà possibile votare i racconti su questo blog, commentarli e scambiare opinioni.

Insomma continuare la lettura in modo diverso

Clicca sulla locandina per il programma completo.

E’ dentro il cervello che il papavero è rosso

Papaveri rossiL’arte contemporanea può consentirci di comprendere i meccanismi che regolano il funzionamento della nostra mente? E’ quanto Ludovica Lumer ha cercato di dimostrare lo scorso 8 Giugno in un avvincente contraddittorio con il pubblico presente a Villa Panza di Varese.

L’accostamento di principi scientifici legati alla sua attività di neurobiologa, alla sperimentazione individuale di ciò che percepiamo dall’osservare un’opera d’arte ha di-mostrato, se ce ne fosse ancora bisogno, che parlare di arte è come raccontare un sogno, l’ossessione di estrarre un significato da ciò che vediamo risponde alla nostra necessità di ridurre il livello di indeterminatezza del mondo che ci circonda, di riaverci dallo stupore di noi stessi davanti ad uno specchio. “Noi che siamo degli animali sociali, definiti dalle nostre interazioni sociali, abbiamo alla fine bisogno di ricuperare la nostra individualità” rivelandoci agli altri, raccontando la nostra esperienza.

L’emozionante Ganzfeld “Sight Unseen”, una delle opere di James Turrell attualmente in mostra nella Villa fino al 2/11/2014 ne è un esempio, un’effimera installazione che crea ambienti totalmente inesistenti ma sicuramente reali nella nostra percezione, l’opera d’arte esiste in quanto noi la percepiamo, “E’ dentro il cervello che il papavero è rosso e la mela odora e l’allodola canta” (O.Wilde – De Profundis)

Il Corto Letterario e l’Illustrazione 2014

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE IL CAVEDIO PROMUOVE LA DECIMA EDIZIONE DEL CONCORSO INTERNAZIONALE IL CORTO LETTERARIO E L’ILLUSTRAZIONE

Corto2014

Formula del concorso:

“… L’idea di un concorso dedicato al racconto breve e all’illustrazione nasce come sviluppo del progetto artistico “La Vetrina da leggere”, realizzato dal 2000 nel centro storico di Varese, ormai conosciuto come “La piccola Brera di Varese”. L’iniziativa ha avuto innumerevoli risvolti ed è cresciuta nel tempo dando vita a progetti editoriali, a prodotti culturali, alla realizzazione di eventi artistici e formativi. Il tutto nel rispetto delle finalità originarie perseguite dall’associazione Il Cavedio e dallo stesso concorso: scoprire nuovi nomi nel campo della letteratura, del disegno e del fumetto, dando vita a una palestra di giovani e meno giovani talenti che possono partecipare attivamente all’esecuzione di prodotti culturali e commerciali quali riviste, libri, cartoline, calendari e agende. Nel 2014 il Concorso compie 10 anni: per l’occasione sono in programma una serie di iniziative volte a celebrare la significativa ricorrenza. Oltre alle sezioni classiche dedicate a racconti e illustrazioni infatti, a ogni tema proposto nella categoria racconto breve viene abbinato un premio esclusivo. È inoltre riproposta la sezione dedicata al fumetto e sono previste pubblicazioni di libri, e-book, riviste e organizzazione di eventi collaterali dedicati all’arte breve…”

Premi:

Sezione A

PER IL TEMA N.1 “Alberi e uomini: convivenza difficile? Convivenza possibile?”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.2 “Il Nonno racconta: un episodio o una storia sulla Prima o la Seconda Guerra Mondiale”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.3 “Cuba: un viaggio tra fantasia e realtà”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.4 “Il corpo che si nutre, il pianeta che si salva”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.5 “Un sorriso per tutti”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

PER IL TEMA N.6 “Tema libero”

Il Primo premio della Giuria: 1.000 euro

Sezione B

Il Primo premio UNICO della Giuria AL MIGLIOR

RACCONTO IN ASSOLUTO: 1.000 euro

CATEGORIA ILLUSTRAZIONE

Il Primo premio unico della giuria: 750 euro

CATEGORIA FUMETTO

Il primo premio unico della giuria: 750 euro

Location e programma della premiazione saranno comunicate in tempo utile sul sito dell’Associazione “Il Cavedio” . Nel corso delle premiazioni sarà data lettura e saranno esposte le opere vincitrici delle varie categorie. Il programma della premiazione sarà pubblicato sul sito dell’Associazione Il Cavedio. I risultati del concorso saranno resi noti in prima battuta nel corso della giornata di premiazione.

Le opere in concorso saranno giudicate da una giuria composta da giornalisti, scrittori, editori, pittori, architetti e blogger. I lettori del blog Adopera avranno la possibilità di leggere in anteprima le opere in concorso, di votarle e commentarle alla pagina: Blog Adopera, costituendo di fatto una giuria popolare il cui verdetto sarà pubblicato nelle successive settimane dallo stesso Blog Adopera.

Il bando completo del concorso è consultabile nel sito del Cavedio alla pagina: Bando Il Corto Letterario e l’Illustrazione.

L’EFFETTO DI UN GANZFELD DI TURREL

james_turrell_sight_unseenIl termine tedesco Ganzfeld (che in italiano si traduce ‘campo totale’) indica in psicologia una tecnica di deprivazione sensoriale che descrive il fenomeno della perdita totale di percezione della profondità. Turrell crea artificialmente un’esperienza simile attraverso l’uso controllato della luce, di angoli arrotondati e di un piano inclinato. L’effetto di un Ganzfeld può essere paragonato a quello di una tempesta di neve, quando diventa impossibile distinguere chiaramente quello che si vede. I Ganzfeld vengono definiti da Turrell come ‘sensing spaces’: spazi percettivi e campi visivi omogenei che forniscono allo spettatore l’esperienza disorientante della “pienezza del vuoto”…

(James Turrell e Robert Irwin – Varese, Villa e Collezione Panza – fino al 2-11-2014)