RB – 100PERCENTO RISK FREE – PAOLO CLARÀ

100% Risk free.

Di PAOLO CLARÀ

Da: hermannfavoni@utenti.padreralph.org

A: admin@padreralph.org

Oggetto: Saluti, piccola contestazione e proposta seria.

 

Caro Padre Ralph,

il mio nome utente è Hermann Favoni e sono maggiorenne. Spero che ti ricorderai di me, visto che sono iscritto al forum da quasi un mese e ho già fatto due donazioni da venti euro l’una.

Anzitutto ti devo dire che tu e il tuo staff di frati fate un lavoro bellissimo e professionale. Ogni giorno leggo le discussioni nuove e mi danno sempre uno spunto per gli incontri del G.G. (Gruppo Giovani) che facciamo in oratorio al venerdì sera. Arrivo sempre così preparato che, quando intervengo io, rimangono tutti a bocca aperta per l’ammirazione.

Quando qualche cretino vi insulta pubblicamente sul forum mi sale un nervoso che lo vorrei dare in mano al Signore in persona, dio buono. Ma poi penso che Gesù ha una misericordia infinita ed è anche troppo bravo, secondo me.

Mi interessano anche le sezioni interattive, quelle con i link e i download. Qui dimostrate proprio di avere una marcia in più. Tutti gli altri siti sono delle carrette, in confronto. Non sapete quanti ce ne sono che cercano di imitarvi. Ma voi li battete tutti. Siete i numeri uno. I contenuti che scarico da voi non si trovano neanche su Emule. La confessione online poi non ne parliamo, è avanguardia pura. Quelli di “Famiglia Cristiana” devono farci un numero speciale, secondo me.

Purtroppo non riesco a stare tanto su Internet perché a un certo punto il computer fa dei rumori strani e si blocca.

No, non è un virus, ci sto attento, che ti credi. È l’ADSL troppo lenta. Dove abito io sembra di stare a Nazareth: ci sono solo pastori e taglialegna, ma nemmeno uno scimunito che sa aggiustare i pc.

Comunque il tempo che passo con voi, anche se è poco, mi dà tante soddisfazioni. Sembra una vacanza, quando mi collego al forum. Quasi un pellegrinaggio.

Quando spengo e non ho più niente da fare, ascolto gli mp3 con gli aforismi di Padre Flaminio. Certe volte mi chiedo perché non lo chiamano a Rete 4 la domenica mattina al posto di quel prete che non sopporto. Quello lì mi ricorda il professore di religione che avevo in prima Ragioneria. Faceva tanto il saputello, ma poi ho scoperto che non era neanche diacono.

Tornando al sito, Padre Ralph, vorrei fare una piccola critica, se posso. Solo per migliorare il servizio, non pensare male. Riguarda la confessione online. Volevo dirti che la penitenza che ricevo in cambio dell’assoluzione mi sembra sempre un po’ esagerata. Come sai, mi confesso ogni lunedì pomeriggio e tutte le volte la stessa storia. Mi escono certi punteggi che neanche il campione di Farmville su Facebook! Ma non è che voglio fare polemica, ci mancherebbe. Se uno sbaglia è giusto che paga. Però cinque euro ogni tre Ave Marie di penitenza, sinceramente mi sembrano tanti. Ogni settimana devo farmi ricaricare la Postepay da mia nonna, dicendole che è uscita una compilation nuova su iTunes.

Secondo me, i punteggi che date ai peccati dovreste rivederli, che diavolo. Una bestemmia vale quanto una sega, Padre, ti sembra normale? E poi, con quei banner, mi sa che un po’ ve ne approfittate. Lo so che non ci dovrei entrare, ma quelle femmine che mettete nelle pubblicità, un po’ di curiosità me la stanno facendo venire anche adesso. Solo che se clicco siamo alle solite: o dono cinque euro o perdo la connessione. Non è che ogni volta mi tendete una trappola? Va sempre a finire che il sesto comandamento me lo gioco in quattro e quattr’otto, dio buono.

In ogni caso non sto dando tutta la colpa a voi, ci mancherebbe. Dietro a questo schermo, Padre Ralph, per me non ci sei tu, ma proprio il Signore in carne e ossa. E a lui dico sempre la verità. Perciò ti dico: la colpa non è solo dei banner. Perché, se devo dirla tutta, quei siti ormai ce li ho nei Preferiti. Già. Uno si apre direttamente quando accendo il computer. Ma ogni volta la password cambia e così, per entrare, devo farvi un’altra donazione. La faccio anche volentieri, capirai. Anzi, vedo certe grotte che neanche a Betlemme… Però mia nonna non è la Banca d’Italia.

Comunque, volevo dirti che sto facendo il P.R. per voi, come volontariato. Certo, sto spargendo la voce. Sto dicendo a tutti che siete il meglio che c’è in circolazione. Anche se per adesso nessuno mi dà retta. Don Gino mi guarda male e ha detto alla nonna di starmi addosso perché pensa che il vostro è un sito di truffatori. Non sa quello che dice. Anzi, dovrebbe leggervi anche lui, qualche volta. Così al venerdì sera si farebbero discorsi più interessanti.

Ma torniamo a noi, Padre. Avrei una proposta ed è anche per questo che ti scrivo. Sai, comincio ad avere qualche problema con tutte queste donazioni. Anche se mi rendo conto che dieci o venti euro non sono niente per il servizio che offrite. Però pensavo, magari, che potreste inventarvi una promozione simpatica. Per esempio, una tessera fedeltà. Che ne dici? Come quella dei tranci di pizza. Ogni dieci confessioni ne guadagni una da usare come bonus. Una specie di sconto sulla penitenza. Ma non per tutti, è ovvio. Solo per i clienti migliori.

Oppure vi posso anche dare una mano, se volete. Come ti ho detto, sto già facendo il P.R. con i miei amici del G.G. senza pretendere un centesimo, ci mancherebbe. Lo faccio in amicizia. Però, se sei d’accordo, mi vorrei proporre per un lavoro più serio, come fanno quelli che mandano i curriculum alle agenzie. Ho già una certa pratica col vostro sito, le mie confessioni parlano da sole. Come vedi dalle tabelle finali, sono terzo in classifica negli atti impuri e posso anche migliorarmi, se mi impegno. Ho grandi potenzialità e mi devi tenere da conto, Padre Ralph. Per esempio, perché non mi fai gestire direttamente i banner? So bene come funzionano, ormai conosco tutte le Url a memoria. Così tu avresti meno da fare e io sostituirei le donazioni direttamente con il mio servizio!

Altrimenti non so più come fare. Ormai la nonna ha capito, non è mica stupida. Poi, metti che improvvisamente trovo una ragazza? Guarda che c’è già qualcuna interessata, me lo hanno fatto sapere… Andrà a finire che non avrò neanche più tempo di guardare il forum e smetterò di fare da solo. Questo è sicuro, quando hai già una fidanzata da baciare. E quindi, per voi, addio guadagni! Sì, Padre Ralph, alla fine bisogna sempre far quadrare i conti. Un po’ di Ragioneria l’ho fatta.

Ora ti devo lasciare. Sta arrivando la nonna e non posso più scrivere con una mano sola. È vecchia, ma altroché se ci vede bene. Mi ricollego più tardi per controllare se mi hai risposto. Non vedo l’ora di cominciare a lavorare per voi. Basta che l’ADSL non mi abbandoni sul più bello.

 

Con grande stima,

Hermann Favoni

Annunci

5 pensieri su “RB – 100PERCENTO RISK FREE – PAOLO CLARÀ

  1. marvan ha detto:

    Caro Paolo, alcune persone ti fanno i complimenti indirettamente, hanno trovato il racconto originale e ironico, ma non hanno l’abilità o credo l’ardire di lasciare qui una nota. Comunque…
    Per la cronaca, non è obbligatorio mostrare il proprio nome reale. L’indirizzo email che si deve inserire serve solo per ragioni di tutela dell’integrità del sito. Questi dati non vengono divulgati ma rimangono in pancia all’amministratore del blog.

    Ho visto che hai pubblicato il racconto altrove, com’è stata l’esperienza? vuoi parlarcene?

  2. Paolo Clarà ha detto:

    I complimenti sono sempre ben accetti, sia anonimi che firmati. Per cui ringrazia da parte mia le persone che me li hanno fatti, ma esortale in generale a usare la rete che è uno strumento preziosissimo 🙂
    Per quanto riguarda il racconto, lo avevo presentato, sempre quest’anno, anche a un altro concorso (Premio Racconti nella Rete). Purtroppo però non è stato selezionato, così ho deciso di fare qualche correzione qua e là e di riproporlo. Evidentemente nella nuova stesura gira meglio e infatti è stato apprezzato di più 🙂
    Il Premio Racconti nella Rete mi sembra un’iniziativa carina. Anche in questo caso c’è la categoria “corto” e quella destinata a racconti più lunghi. Inoltre c’è modo di far circolare le opere mediante la rete, è possibile commentarle e quindi interagire con i lettori e gli altri autori. Un po’ lo stesso principio applicato qui, ma già prima della selezione dei finalisti (comunque i commenti non influenzano il voto della giuria).. Grazie di nuovo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...